Ferocactus latispinus

Il fiore del Ferocactus latispinus è rosa

Immagine - Wikimedia / Ken Bosma da Green Valley, Arizona, USA

El Ferocactus latispinus è una delle specie di cactus più comuni nelle collezioni, oltre che ovviamente nei giardini succulenti. I motivi non mancano: resiste bene alla siccità, e sebbene si possa fare qualcosa di grande, poter vedere i suoi fiori dal vivo e diretti è un'esperienza magnifica.

La sua coltivazione, invece, è più semplice di quella di altri cactus, potendo vivere senza difficoltà in luoghi dove le temperature invernali scendono sotto gli zero gradi.

Origine e caratteristiche di Ferocactus latispinus

Il Ferocactus latispinus è un cactus globoso

Immagine - Wikimedia / Kauderwelsch

La lingua del diavolo, come è popolarmente conosciuta, è un cactus originario del Messico che si caratterizza per avere un corpo a forma di palloncino alto fino a 1 metro per circa 40-50 centimetri di diametro, e con tra le 8 e le 14 costole. Ognuna di queste presenta più areole, dalle quali si originano tra 6 e 12 spine radiali di colore bianco o rossastro con una lunghezza di 2-2,5 centimetri, ed altre 4 centrali più lunghe, e di colore più intenso. Di quest'ultimo ce n'è uno, quello inferiore, che è più robusto e un po' più lungo di tutti gli altri.

Produce fiori sulla parte superiore e sono di colore bianco o rosa / rossastro. Se vengono fecondate, il frutto comincerà a maturare adottando una forma oblunga, e all'interno della quale troveremo numerosi semi neri molto piccoli.

Quali sono le cure che devono essere fornite?

El Ferocactus latispinus È una pianta che, come dicevamo, non necessita di cure particolari. Puoi averlo in giardino o in vaso, e fornendogli una cura di base e molto semplice, vedrai come cresce bene:

Posizione

Dove lo metti? Sempre all'esterno. I cactus indoor sono eziolati, cioè si allungano e mentre lo fanno i loro steli si restringono, indebolendo. Ma attenzione: non va bene un sito qualsiasi. Devi trovarne uno buono.

Quello sarà quello in cui il sole splende direttamente, o almeno quello in cui non c'è - o c'è pochissima - ombra. Se l'hai comprato da poco, o se non l'hai mai messo in pieno sole, abituati piano piano per evitare che si bruci.

Terra

  • Giardino: il terriccio del giardino deve essere poroso e avere un rapido drenaggio. In caso contrario, la cosa più consigliabile è fare prima una buca di piantagione di circa 50 x 50 centimetri e riempirla ad esempio con pomice, o con una miscela di torba e perlite in parti uguali.
  • Vaso di fiori: il contenitore dove si andrà a piantare deve essere riempito con pomice o altri substrati con caratteristiche simili; cioè deve essere sabbioso (è importante che il grano sia spesso da 1 a 3 millimetri) e, inoltre, deve drenare l'acqua velocemente.
    Inoltre, il vaso deve avere dei buchi alla base, in quanto ciò riduce il rischio che le radici marciscano.

irrigazione

Il Ferocactus latispinus è un cactus che ha spine molto lunghe

Immagine - Wikimedia / Tangopaso

La frequenza di irrigazione del tuo Ferocactus latispinus sarà determinato da fattori come il tempo o la posizione. Come di solito, si consiglia di annaffiare quando il substrato o il terreno sono completamente asciutti. In inverno, se c'è gelo o piove regolarmente, difficilmente avrai bisogno di acqua.

Se lo hai in una pentola, non metterci un piatto sotto. L'acqua rimasta entrerà in contatto con le radici e, se tale contatto viene mantenuto troppo a lungo, potrebbe marcire il cactus.

Abbonato

Sia in primavera che in estate il Ferocactus sta crescendo, quindi è consigliabile concimarlo per farlo avere un buon sviluppo. A tal fine puoi utilizzare un fertilizzante liquido per cactus, ma segui le istruzioni per l'uso perché altrimenti potrebbe esserci il rischio di sovradosaggio.

Tempo di semina o trapianto

Essendo un cactus globulare relativamente grande con spine forti, Idealmente, piantalo in giardino non appena è abbastanza grande da essere ben visibile.

Ad esempio, se hai un esemplare di circa 20 centimetri di diametro, ti direi personalmente di piantarlo il prima possibile nel terreno, o in una grande fioriera da costruzione. Aspettare più a lungo potrebbe essere pericoloso per le tue mani.

Nel caso in cui sia ancora molto giovane, allora dovresti cambiarlo ogni due anni circa, non appena vedi che il suo corpo ha già occupato l'intero piatto.

Ma quando lo devi trapiantare? La primavera è un buon periodo, anche se si può fare anche in estate se si fa attenzione a non manipolare le radici.

Parassiti e malattie

Potresti avere quanto segue: ragno rosso, cocciniglia cotonosa, afidi e funghi che lo marciscono. I parassiti vengono rimossi con acqua e sapone diluiti, o anche farina fossile, ma i funghi devono essere trattati con fungicidi e sospendere l'irrigazione fino a completa essiccazione del terreno.

Moltiplicazione della lingua del diavolo

Si moltiplica per seme in primavera o in estate.

Rusticità

Il Ferocactus latispinus è un cactus globoso

Immagine - Wikimedia / Amante Darmanin da Malta

El Ferocactus latispinus resiste a gelate fredde e deboli, fino a -2ºC.

Cosa ne pensi di questo cactus?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.