Ariocarpo

L'Ariocarpus produce bellissimi fiori

Immagine - Wikimedia / CT Johansson

I Ariocarpo Sono cactus a crescita molto lenta che hanno una forma curiosa. Questa forma li rende uno dei generi botanici più popolari tra i collezionisti di piante succulente, e anche uno dei più difficili da trovare.

Quando vengono commercializzati, hanno spesso un prezzo molto alto, poiché non solo impiegano diversi anni prima che raggiungano una dimensione adeguata per essere commercializzati, ma anche sono piante molto esigenti in coltivazione.

Origine e caratteristiche dell'Ariocarpus

Gli Ariocarpus sono un genere di cactus endemico del Texas meridionale e del Messico composto da otto specie che vedremo di seguito. Sono caratterizzati dall'avere una radice molto spessa chiamata tubero da cui ne spuntano altri molto più sottili. Questo tubero ha il compito di immagazzinare acqua e sostanze nutritive che, in caso di necessità, possono mantenere in vita le piante. 

Per quanto riguarda le dimensioni, in generale sono cactus relativamente piccoli, con un diametro e un'altezza massimi di 30 centimetri. Sono costituiti da nervature che sono state sostituite da tubercoli di forma triangolare, disposti a spirale. All'apice di ogni tubero hanno un'areola provvista di una specie di lana biancastra che si perde con l'invecchiamento. I fiori emergono dal centro delle piante e hanno un diametro di circa 4-5 centimetri. Il suo colore varia e può essere bianco o rosa.

Specie Ariocarpuspus

Le specie sono le seguenti:

Ariocarpo agavoides

Veduta dell'Ariocarpus agavoides

Immagine - Wikimedia / Ies

El Ariocarpo agavoides è un cactus endemico del Messico, che raggiunge un diametro fino a 8 centimetri. Il suo corpo va dal verde scuro al marrone e produce fiori magenta di 4 centimetri di diametro.

ariocarpus bravoanus

L'Ariocarpus bravoanus è un cactus verde

Immagine - Wikimedia / Süleyman Demir

El ariocarpus bravoanus è una specie endemica del Messico. Il suo corpo è di colore verdastro, piccolo da 3 a 9 centimetri di diametro., e sopra ogni tubero ha sporgenze. I fiori sono magenta e possono misurare 4-5 centimetri.

Ariocarpus fissurato

L'Ariocarpus fissuratus è una specie messicana

Immagine - Wikimedia / urbanomafia

El Ariocarpus fissurato è un cactus noto come biznaga o peyotillo. È endemico dal Texas (Stati Uniti) al Coahuila settentrionale (Messico). Misura tra 5 e 15 centimetri di diametro, e il suo corpo è verde grigiastro. Produce fiori rosa-magenta di circa 3-4 centimetri.

Ariocarpo furfuraceus

Veduta dell'Ariocarpus furfuraceus adulto

Immagine - Wikimedia / Salicyna

El Ariocarpo furfuraceus è anche una specie messicana, dove vive a Coahuila. Alcuni lo considerano sinonimo di retusus Ariocarpus. Il suo corpo è grigio-verde e misura circa 20 centimetri di diametro.. I fiori, che possono essere bianchi o rosa, nascono dal centro e hanno un diametro compreso tra 4-5 centimetri.

ariocarpus kotschoubeyanus

L'Ariocarpus kotschoubeyanus è uno dei più piccoli del genere

Immagine - Wikimedia / Amante Darmanin

El ariocarpus kotschoubeyanus è una specie endemica del Messico. Raggiunge un'altezza di 5 centimetri, sebbene nel suo habitat sia quasi sepolto dalla sabbia del deserto. È di colore verde giallastro, e nasce da una radice molto spessa e cilindrica. I fiori sono lunghi circa 3 centimetri e sono di colore lilla o magenta.

retusus Ariocarpus

L'Ariocarpus retusus è uno dei più grandi del genere

Immagine - Wikimedia / Stan Shebs

El retusus Ariocarpus è una specie di cactus globoso endemico del Messico, che raggiunge un'altezza di 25 centimetri e un diametro di 30 centimetri. È, quindi, uno dei più grandi del genere. I suoi fiori sono gialli, bianchi o color crema, anche se a volte possono essere bianchi con linee rossastre al centro.

Ariocarpus scapharostrus

L'Ariocarpus scapharostrus è uno dei più belli

Immagine - Wikimedia / Dornenwolf

El Ariocarpus scapharostrus È un cactus originario di Nuevo Léon (Messico). Misura un diametro di 9 centimetri e un'altezza approssimativa di cinque centimetri. È di colore verde scuro e ha la lana tra i tuberi. I suoi fiori hanno un diametro di 4 centimetri e sono viola.

Ariocarpo trigono

L'Ariocarpus trigonus è un cactus a crescita lenta

Immagine - Wikimedia / Michael Wolf

El Ariocarpo trigono È una pianta endemica del Messico con un diametro non superiore a dieci centimetri. La sua altezza è di circa 5-6 centimetri, ed è di colore verde oliva o grigio-verdastro. I suoi fiori sono di colore bianco-giallastro e misurano 5 centimetri di diametro.

Come vengono curati?

Hai il coraggio di avere un Ariocarpus? Prima di tutto, è importante sapere che a causa dell'elevata domanda, è un genere protetto soprattutto in Messico. Dunque, Devi solo acquistare il tuo esemplare in vivai specializzati, dove hanno i permessi necessari per poterli coltivare e poi venderli. 

Un hobby non dovrebbe mai mettere in pericolo la biodiversità di un luogo, perché se lo fa, metterà in pericolo la sopravvivenza della flora e della fauna autoctone di ogni paese.

E con quello detto, facci sapere quali sono le esigenze dell'Ariocarpus:

  • Posizione: devi mettere la tua pianta all'aperto, e abituarti al sole diretto a poco a poco.
  • Terreno o substrato:
    • Vaso da fiori: usa la pomice (in vendita qui), o ghiaia a grana fine (non più di 3 mm di spessore) con il 40% di torba.
    • Giardino: con una zappa, fare una buca di piantagione di circa 50 x 50 cm. Quindi, copri i lati con un pezzo di ombra o zanzariera, quindi riempilo con il substrato menzionato prima. Sopra, cioè intorno al cactus, è interessante mettere dei piccoli sassi per evitare che quel terreno si mescoli con quello del giardino.
  • irrigazione: occasionale. Va annaffiato una volta alla settimana durante l'estate, e molto saltuariamente il resto dell'anno; infatti in inverno è consigliabile annaffiare una volta al mese. Ovviamente, ogni volta che innaffi, versa acqua fino a quando il substrato non è completamente bagnato, altrimenti non tutte le radici si idrateranno.
  • Abbonato: durante la primavera e fino alla fine dell'estate puoi concimare con un fertilizzante liquido per cactus (in vendita qui) seguendo le indicazioni che puoi leggere sulla confezione.
  • Moltiplicazione: Ariocarpus si moltiplica per seme durante la primavera. Piantali in vasi della stessa altezza che larghezza, con un substrato costituito da una miscela di parti uguali di torba e sabbia di quarzo.
  • parassiti: il loro principale nemico sono le lumache, poiché le divorano. Quando ne vedi uno, prendili e portali via, per circa 50 metri o più. Un'altra opzione è usare i molluschicidi (in vendita qui), ma è necessario tenerli lontani da animali domestici e bambini.
  • Rusticità: sopportano gelate molto miti e di breve durata, purché puntuali. Nelle zone dove la temperatura non scende sotto i -2ºC possono essere coltivate tutto l'anno all'aperto, anche se da giovani devono essere un po' protette dalla grandine.
Gli Ariocarpus sono cactus a crescita lenta

Immagine - Wikimedia / Salicyna

Cosa ne pensi dell'Ariocarpus?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.