Cactus stellato (Astrophytum)

Gli Astrophytum sono cactus molto decorativi

Cactus del genere Astrofito Sono uno dei più ricercati tra i collezionisti, sia principianti che avanzati. La forma che acquisiscono è così curiosa e i fiori che producono così belli, che sono quasi del tutto sicuro che tutti i cactus-addicted abbiano o stiano pensando di acquistarne un esemplare.

La sua manutenzione è abbastanza semplice, anche se se è la prima volta che ti prendi cura di una pianta di questo tipo, potresti avere molti dubbi sulla sua cura. Ma non preoccuparti cosa? poi ti racconterò tutto su di loro, i cactus a forma di stella.

Come sono?

L'Astrophytum (in latino, pianta a forma di stella) sono cactus originari del Messico e degli Stati Uniti meridionali. Il genere è stato descritto da Charles Lemaire e pubblicato in Cactearum Genera Novea Specieque Novae nell'anno 1839. È composto da cinque specie uniche, che sono:

Astrophytum asterias

Vista di Astrophytum asterias f Nudum, un cactus che non ha spine

Astrophytum asterias 'Nudum'

È originario del Messico, in particolare di Tamaulipas e Nuevo León, nonché della Valle del Rio Grande in Texas (USA). Il suo gambo assume la forma di una sfera appiattita, con un'altezza massima di 5 centimetri e un diametro di 10 centimetri. Non ha spine, ma ha fiori gialli molto belli fino a 6,5 ​​cm di diametro.

Astrophytum capricorno

Veduta dell'Astrophytum capricorne

Immagine - Wikimedia / David J. Stang

È un cactus globoso originario del Messico la cui altezza è di 10-15 cm e il suo diametro fino a 20 cm. Il suo fusto è formato da 7-8 costole ben visibili da cui spuntano spine lunghe e ricurve. I fiori sono giallastri e grandi, 6 cm di diametro.

Astrophytum caput-medusae

Vista del particolare cactus Astrophytum caput-medusae

Immagine - Flickr / Reggie1

È endemico di Nuevo León (Messico). Si tratta di una specie molto particolare, in quanto il suo fusto ricorda molto l'aspetto delle meduse, dal momento che ha da 3 a 8 nervature cilindriche che sembrano le "zampe" dell'animale. È armato di spine lunghe fino a 3 mm e i suoi fiori giallo brillante fino a 5,3 cm di diametro.

Astrophytum miriostigma

Veduta dell'Astrophytum myriostigma

È un cactus endemico di Coahuila e Durante, in Messico. Il suo fusto è pressoché quadrato, con 8 coste da cui spuntano piccole spine. Col tempo può raggiungere un'altezza fino a 1 m e un diametro di 20-30 cm. I fiori sono gialli o raramente bianchi, 5-6 cm di diametro.

Astrophytum ornato

Vista del cactus Astrophytum ornatum

Immagine - Wikimedia / Stan Shebs

È endemico di Querétaro e Hidalgo, in Messico. Da giovane ha un fusto globoso, ma man mano che cresce assume una forma a colonna fino a 1,2 metri per circa 20-30 cm di diametro. Ha una spina centrale e 5-10 radiali giallo pallido. I fiori sono gialli.

Quali sono le loro preoccupazioni?

Se vuoi avere un esemplare di cactus stellato, ti consiglio di prendertene cura come segue:

Posizione

È una pianta quella deve essere fuori, in pieno sole. Nel caso in cui sia stata coltivata in mezz'ombra, dovrai abituarti a poco a poco, a partire dall'autunno a fine inverno, quando l'insolazione è meno intensa.

Terra

  • Vaso di fiori: si può utilizzare un substrato di coltura universale misto a perlite in parti uguali. Un'altra opzione è mescolare la torba nera con la sabbia di fiume -lavata in precedenza- e la pomice in parti uguali.
  • Giardino: cresce in terreni con ottimo drenaggio, leggermente alcalini. Se quello che hai non è così, scava una buca di circa 40 x 40 cm e mescola il terreno con il 50% di perlite.

irrigazione

I fiori di Astrophytum sono gialli

Immagine - Wikimedia / H. Zell

Complessivo l'irrigazione sarà piuttosto scarsa. Non tollera affatto la pozzanghera, ed infatti è normale che le sue radici marciscano velocemente in condizioni di eccessiva umidità. Quindi, per evitare problemi, ti consiglio di fare quanto segue:

  • Se è conservato in vaso:
    • Pesalo una volta innaffiato e di nuovo dopo alcuni giorni. Noterai che il terreno bagnato pesa più del terreno asciutto, quindi questa differenza di peso servirà da guida.
    • Usa un misuratore di umidità digitale: non è molto affidabile da dire, ma è anche una buona guida se lo introduci più vicino al cactus e di nuovo più lontano.
  • Se sei in giardino: inserisci un bastoncino di legno lungo e sottile (circa 40 cm) quasi fino in fondo. Se quando lo rimuovi vedi che è uscito con molto terriccio aderente, non innaffiare.

E cosa c'è da fare in inverno? Ebbene, in quella stagione bisogna annaffiare una volta al mese, visto che per non crescere non serve molta acqua.

importante- Ogni volta che innaffi, non bagnare il cactus, solo il terreno, altrimenti marcirà.

Abbonato

In primavera e in estate Si consiglia di concimare l'Astrophytum con fertilizzanti per cactus, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione del prodotto.

Moltiplicazione

Si moltiplica per seme in primavera-estate, seguendo questo passo dopo passo:

  1. Per prima cosa, devi riempire un vaso con terreno di coltura universale mescolato con il 50% di perlite e acqua.
  2. Quindi seminare i semi in superficie, facendo attenzione a non ammassarsi tra loro.
  3. Quindi coprirli con un sottile strato di sabbia di fiume precedentemente lavata, o pomice.
  4. Posizionare infine il semenzaio vicino a una fonte di calore, in una zona luminosa.

Pertanto, germineranno in 3-7 giorni.

Parassiti e malattie

Le lumache possono distruggere l'Astrophytum

È abbastanza robusto. L'unica cosa è che devi controllare il molluschi (lumache e lumache) e at cocciniglie, ma trattandosi di un cactus relativamente piccolo è bene togliere i parassiti che ha, con le mani, molluschicidi (attenzione se avete animali domestici) o altro rimedi casalinghi come proteggerlo con una zanzariera.

Per quanto riguarda le malattie, se innaffiato funghi potrebbero crearti molti problemi. Affinché ciò non accada, bisogna controllare molto i rischi e, se si vuole, fare trattamenti preventivi con rame o zolfo in primavera e in autunno.

Rusticità

Per esperienza posso dirtelo resiste a deboli gelate fino a -1,5ºC senza essere danneggiato; quindi è probabile che regga fino a -2ºC.

Gli Astrophytum sono cactus molto facili da coltivare

Cosa ne pensi? 🙂


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.