caralluma

Caralluma è una pianta succulenta

Immagine - Flickr / Skolnik Co

La caralluma È un genere di piante succulente che potremmo benissimo coltivare in vaso. Quando hanno finito di crescere, sono alti solo tre piedi al massimo. Inoltre i suoi fiori, pur essendo piccoli, hanno un altissimo valore ornamentale.

La manutenzione che deve essere data è semplice; Inoltre, è così tanto che puoi averlo in casa, cosa che tra l'altro è consigliata se l'inverno nella tua zona è freddo.

Cos'è Caralluma?

È un tipo di pianta succulenta o grossolana non cactus che cresce soprattutto in Africa, sebbene si trovi anche in Europa, Asia e Arabia. Presentano fusti carnosi e sottili, generalmente di colore verde o blu-verde, che raggiungono un'altezza minima di 10 centimetri e massima di 90 centimetri.. Possono avere foglie, ma sono molto piccole, tra 0,1 e 0,5 centimetri, quindi non sorprende che passino inosservate poiché non sono altro che squame.

Quanto ai fiori, sono semplici, di colore porpora o lilla scuro, e sono raggruppati in infiorescenze che spuntano all'apice degli steli. Quelli di alcune specie hanno un cattivo odore.

Quali sono le specie più coltivate?

Il genere comprende circa 120 specie, ma la verità è che di queste solo cinque sono popolari:

Caralluma burchardii

Il caralluma è un piccolo crass

Immagine - Wikimedia / Juanillo1976

È conosciuto come chumberilla de lobo ed è endemico delle Isole Canarie. Raggiunge un'altezza di circa 50-60 centimetri, e ha fiori viola-brunastri coperto di peli bianchi.

Caralluma europaea

Caralluma europaea ha fiori piccoli

Immagine - Flickr / Skolnik Co

Conosciuto come penquilla de monte o chumberillo de lobo, è un grossolano originario della Spagna (Murcia e Almería), nord dell'Africa e sud della Sicilia. Ha steli carnosi verdi, che sono alti circa 30 centimetri, così come fiori rossi il cui aroma attira le mosche.

caralluma fimbriata

Caralluma fimbriata è una pianta succulenta

Immagine - Wikimedia / Lalithamba

È una pianta originaria dell'India che raggiunge un'altezza approssimativa di 60 centimetri. I suoi fiori sono rossi con linee gialle. Inoltre, è una pianta commestibile. È usato per la perdita di peso in quanto si ritiene che "inganni" il cervello facendogli credere di essere sazio, ma non esiste uno studio scientifico per dimostrare quest'ultimo.

Caralluma esperidium

Le caralluma sono piante grasse sensibili al freddo

Immagine - Wikimedia / yakovlev.alexey

La caraluma è una pianta originaria del Marocco che raggiunge un'altezza di 20 centimetri. Produce steli verdi con macchie rossastre/marroni, e fiori vellutati marrone scuro con un centro giallastro.

Caralluma speciosa

Caralluma speciosa ha fiori rossi e gialli

Immagine - Flickr / Rafael Medina

È una pianta che cresce in Africa, formando gruppi che possono superare il metro di larghezza. Raggiunge un'altezza di 90 centimetri, e ha fiori viola con un centro giallo-arancio che formano un'infiorescenza di circa 8 centimetri di diametro.

Come ti prendi cura di te stesso?

Le caralluma sono piccole succulente, che possono essere in vaso, da sole o con altre piccole succulente. Allora perché non avere alcune copie? Successivamente ti spiegheremo come prenderti cura di loro:

Posizione

Sono piante che hanno bisogno di luce, quindi dovrai metterli fuori o in una stanza dove c'è molta luce. Nel caso in cui dovessi averli in casa, dovresti evitare di metterli vicino alla finestra, poiché produrrebbero l'effetto lente d'ingrandimento e, quindi, brucerebbero.

Terreno o substrato

I gruppi di forme caralluma

Immagine - Wikimedia / Ninaras // Caralluma socotrana

  • Vaso di fiori: è importante che il substrato che mettiamo sui caralluma sia leggero, poroso e di buona qualità. Sono piante le cui radici marciscono rapidamente quando il terreno è compatto e pesante. Per questo motivo, per evitare ciò, consigliamo di realizzare, ad esempio, questa miscela: torba nera con perlite in parti uguali. Un'altra opzione sarebbe quella di mettere il terreno per cactus e piante grasse (in vendita qui).
  • Terra: allo stesso modo, se andiamo a piantarli nel terreno del giardino, è importante che la terra non si allaghi quando innaffiamo, o che almeno assorba rapidamente l'acqua. Ora, siccome le nostre protagoniste sono le piccole piante, anche se abbiamo del terriccio di scarsa qualità possiamo fare un buco di 50 x 50 cm, coprirne i lati tranne la base con rete ombreggiante o telo antirizoma, e poi riempirlo prima con uno strato. circa 20 centimetri di argilla vulcanica o argilla (in vendita qui), e poi con una miscela di torba nera al 50% di perlite.

irrigazione

Irrigazione da fare quando il terreno è asciutto. In genere si annaffia circa due volte a settimana se è estate e non piove, e una volta a settimana il resto dell'anno. Ma sì, quando li innaffiamo, dobbiamo evitare di bagnare i loro steli; infatti, questo può essere fatto solo quando non sono alla luce diretta del sole, e solo se l'umidità è bassa.

Quando possibile, è meglio usare acqua piovana pulita, anche se, poiché non tutti possiamo ottenerla, andrà bene una che sia adatta al consumo umano.

Abbonato

In primavera e in estate può essere pagato con un fertilizzante speciale per piante grasse (in vendita qui), seguendo sempre le istruzioni per l'uso che troveremo sulla confezione del prodotto.

Moltiplicazione

Il Caralluma moltiplicare per talea durante la primavera e l'estate. Per fare questo, dobbiamo tagliare un pezzo dalla base e piantarlo in un vaso con terriccio per piante grasse. Infine, verrà messo in mezz'ombra, e sarà annaffiato ogni volta che sembrerà asciutto. In questo modo, nel giro di circa due settimane produrrà le proprie radici.

In alternativa semina i tuoi semi in primavera, ad esempio in un vaso con terriccio per piantine. Bisogna metterli sulla superficie del substrato, che avremo precedentemente annaffiato, e poi li ricopriremo con un sottile strato di terriccio. Se tutto va bene, germoglieranno in circa 5-10 giorni.

parassiti

Sono vulnerabili agli attacchi di lumache e lumache. Poiché sono piante carnose, questi animali le adorano, quindi devi usare repellenti (come è) durante la stagione delle piogge. Inoltre, in estate possono attaccarli cocciniglie, ma si eliminano facilmente con farina fossile (in vendita qui) o anche pulire la pianta con acqua e sapone.

Rusticità

Sono sensibili al gelo. C. europaea può resistere fino a -1ºC, ma non dovrebbero essere tenuti all'aperto se l'inverno è freddo, perché non lo sopporterebbe.

Caralluma è una piccola pianta

Immagine - Collezione Wikimedia / Skolnik

Cosa ne pensi del Caralluma?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.