Cereus

I Cereus sono cactus colonnari o arbustivi

I Cereus Sono cactus che troviamo relativamente facilmente nei vivai e nei negozi di giardinaggio, e per un buon motivo: sono abbastanza facili da mantenere, e se a ciò aggiungiamo che vivono senza problemi in vaso per tutta la vita, sicuramente stiamo parlando di uno dei le piante grasse più consigliate ai principianti.

Esistono diverse specie molto interessanti, come quella che conosciamo con il nome di cactus del computer nonostante non protegga affatto dalle radiazioni degli schermi. Quindi se vuoi sapere tutto sul Cereus, cominciamo 🙂.

Origine e caratteristiche del Cereus

Il genere Cereus è composto da circa 49 specie accettate di arbusti prostrati o eretti originari dell'America, in particolare dell'Argentina, del Brasile meridionale e dell'Uruguay. Possono raggiungere un'altezza massima di 15 metri, anche se la cosa normale è che non superino i 5-6 metri. I suoi steli hanno da quattro a dieci grandi costole, con areole raramente pelose.

I fiori sono a forma di imbuto e sono lunghi fino a 20 centimetri. I frutti sono verdastri, gialli o rossi, con la polpa succosa che protegge numerosi grossi semi neri.

Specie principali

I più apprezzati sono:

Cereus Giamacarù

Veduta del cereus jamacaru

Immagine - Flickr / Mauricio Mercadante

Conosciuto come mandacaru, è una specie endemica del Brasile. Ha un aspetto boscoso, con un'altezza fino a 9 metri e un tronco principale spesso 50-55 cm.. I fusti sono piuttosto sottili, larghi 10-15 cm, di colore verdastro. I fiori sbocciano in estate, sono bianchi e misurano 25 cm di diametro. Il frutto è lungo 12 cm e viola.

Cereus Peruviano

Veduta del Cereus peruvianus

Immagine - Wikimedia / Cookie

Conosciuto come cactus candelabro, cardón uruguaiano o cactus del computer, è una specie originaria del Brasile meridionale, dell'Uruguay e dell'Argentina orientale. Sviluppa portamento colonnare con più fusti, la cui altezza massima è di 15 metri. Questi steli sono spessi circa 15 cm e sono di colore verde bluastro quando sono giovani e verde più scuro quando invecchiano. I fiori sono bianchi e sono lunghi 16 cm.

Cereus repandus

Il nome scientifico Cereus repandus è sinonimo di Cereus Peruviano, il che significa che sono entrambi uguali.

Cereo spiralis

Veduta di Cereus forbesii spiralis

Cereus forbesii f. spiralis

Ci sono alcuni Cereus, come il Cereus valido o Cereus forbesii, che può assumere la forma di una spirale. Se succede, raggiungere un'altezza di circa 7, massimo 8 metri.

Quali sono le cure che richiede?

Se hai il coraggio di avere una copia, ti consigliamo di fornirgli le seguenti cure in modo che duri per molti anni:

Posizione

Sono cactus che vogliono il sole, ma solo se ci si sono abituati a poco a pocoaltrimenti bruciano velocemente. Per questo motivo, non dovresti MAI esporli al re stellato se in precedenza ne erano stati protetti.

Dovresti andare a poco a poco, lasciandoli per un po' al mattino per prima cosa al mattino le prime volte, e aumentare gradualmente il tempo di esposizione.

Terra

  • Vaso di fiori: riempirlo con un substrato molto poroso, tipo pomice, akadama o simili. Se hai difficoltà a trovarli, vai in un negozio dove vendono prodotti per l'edilizia, e compra un sacco di ghiaia fine (spessore 1-3 mm), che ti costerà forse 1 € o 2 € per uno da 25 kg, e a casa mescola un 70% di questa ghiaia con il 30% di substrato per piante.
  • Giardino: cresce in terreni ricchi di sostanza organica, con buon drenaggio. Se quello che hai non è così, fai un buco grande, almeno 50 x 50 cm, e riempilo con il mix di substrati sopra menzionato.

irrigazione

L'irrigazione deve essere molto bassa. Per andare bene, devi solo annaffiare quando il substrato o il terreno sono completamente asciutti. In caso di dubbio, controlla l'umidità scavando un po' con le dita, e se vedi che è ancora bagnata, non innaffiare per qualche giorno.

Nel caso in cui tu abbia il tuo Cereus in una pentola, non mettere un piatto sotto di esso a meno che non ti ricordi sempre di rimuovere l'acqua rimanente dopo ogni irrigazione. Ciò impedirà alle radici, e quindi alla pianta, di marcire. Per questo stesso motivo, né va piantato in vasi senza buchi, né va spruzzato/spruzzato il cactus.

Abbonato

Dall'inizio della primavera alla fine dell'estate è interessante pagarlo con Nitrofosco blu oppure con un fertilizzante liquido di cactus seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.

Moltiplicazione

Cereus si moltiplica per semi in primavera-estate, o entro talee in primavera.

Parassiti e malattie

Cereus malato di ruggine

Immagine - Wikimedia / Mokkie

Sono abbastanza resistenti in generale, ma può essere attaccato dalle lumache durante la stagione delle piogge. Per evitare ciò potete spargere farina fossile intorno alla pianta, oppure proteggerla con zanzariere come una serra.

Un'altra opzione è usare i molluschicidi, ma se hai animali nella zona in cui hai le piante, o sospetti che ce ne possano essere, non è consigliabile.

Possono anche avere malattie fungine come roya.

Rusticità

Resistono bene al freddo, ma si consiglia che la temperatura non scenda sotto i 5ºC, soprattutto se sono di specie caraibica o brasiliana. Comunque, ce ne sono alcuni, come il Cereus Peruviano, che resiste alle gelate fino a -3ºC.

Cosa ne pensi del Cereus?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.