Echeveria elegans

Echeveria elegans è una succulenta che forma rosette di foglie

Immagine - Wikimedia / Krzysztof Golik

La Echeveria elegans È una delle piante grasse non cactus più popolari: il sorprendente colore bluastro delle sue foglie, l'aspetto magnifico che acquisisce, che ci ricorda le rose artificiali, i suoi fiori decorativi, ... tutto ciò fa sembrare molto qualsiasi patio, terrazza o giardino più allegro.

Inoltre, il suo tasso di crescita è abbastanza veloce e, come se non bastasse, può essere facilmente moltiplicato per talea. Se vuoi saperne di più su questa specie, continua a leggere ???? .

Com'è

Echeveria elegans sono piante solari

Immagine - Wikimedia / Megan Hansen

Echeveria elegans È il nome scientifico di una pianta succulenta o grossolana originaria dello stato di Hidalgo, in Messico. È stata descritta da Alwin Berger e pubblicata su North American Flora nel 1905. È popolarmente conosciuta come rosa d'alabastro o chivas echeveria, anche se potrebbe anche essere chiamata elegante echeveria 😉.

È caratterizzato da formare rosette di foglie carnose, senza stelo, di colore bluastro e fino a 10 centimetri di dimensione. Tende a rimuovere gli stoloni, grazie ai quali forma gruppi più o meno densi che possono occupare un vaso di circa 20cm di diametro. Produce fiori d'arancio.

Quali sono le loro preoccupazioni?

La manutenzione di questa bellissima pianta è molto semplice, non vana, per qualcosa la si può trovare praticamente in tutte le collezioni di questo tipo di piante 😉. Quello che succede è che ci sono cose che devono essere prese in considerazione, poiché altrimenti potremmo perderlo non appena lo acquisiamo. Vediamo quindi come prendercene cura di seguito:

Posizione

Echeveria elegans sta benissimo in un giardino

Immagine - Wikimedia / David J. Stang

La Echeveria elegans Può essere sia all'interno che all'esterno:

  • Interno: lo collocheremo in una stanza dove entra molta luce naturale, meglio se in un patio interno.
  • Esterno: crescerà bene in pieno sole, ma se ne è stato protetto in vivaio, dovremo abituarlo a poco a poco per evitare che le sue foglie si brucino.

Terra

Che sia in vaso o in giardino la terra deve avere un ottimo drenaggio, poiché non tollera il ristagno. Quindi, se vogliamo averlo nel terreno, faremo una buca di piantagione di circa 50cm x 50cm, e la riempiremo con torba nera mista a perlite in parti uguali; Se invece intendiamo gustarlo in balcone, patio o terrazzo, utilizzeremo un substrato di coltivazione universale misto a perlite, argilla o simili, anche al 50%.

irrigazione

Sapete fin dall'inizio che irrigheremo di più in estate che durante il resto dell'anno, ma la frequenza delle irrigazioni dipenderà dal clima e dalla posizione. Ad esempio, se lo abbiamo in casa, lo faremo al massimo due volte a settimana durante la stagione più calda, e ogni 15 o 20 giorni il resto; Tuttavia, se è fuori lo annaffiamo circa 2 volte a settimana, e ogni 20-30 giorni il resto.

In inverno, soprattutto se c'è il rischio di gelate, bisogna controllare molto l'irrigazione perché potremmo perderla se il terreno o il substrato sono bagnati. Se abbiamo dei dubbi, controlleremo l'umidità con un misuratore digitale o inserendo un bastoncino di legno (se esce praticamente pulito quando lo togliamo, possiamo annaffiare se non ci sono previsioni di pioggia o gelo).

Abbonato

Dall'inizio della primavera alla fine dell'estate Può essere pagato con fertilizzanti per cactus e altre piante grasse, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Certo, importante, se lo abbiamo in un vaso, useremo fertilizzanti liquidi; altrimenti possiamo usare i granuli. In questo modo eviteremo di avere problemi legati al drenaggio.

Moltiplicazione

I fiori dell'Echeveria elegans sono rosa

Immagine - Wikimedia / Stephen Boisvert

Si moltiplica per semi, stoloni e talee in primavera o in estate. Vediamo come procedere in ogni caso:

semi

Devi seguire questo passo dopo passo:

  1. Per prima cosa, riempiremo un semenzaio (vaso di fiori, vassoio per piantine, contenitore per il latte, ... o qualsiasi altra cosa ci convenga purché abbia o possa fare buchi sul fondo) con un substrato di coltivazione universale mescolato con perlite in parti uguali.
  2. Quindi, innaffiamo consapevolmente e mettiamo i semi in superficie.
  3. Successivamente, li copriamo con un sottile strato di substrato e annaffiamo di nuovo, questa volta con uno spruzzatore.
  4. Infine, posizioneremo il letto di semina all'esterno, in penombra.

Se tutto va bene, vedremo che il primo germoglierà in 2-3 settimane.

Stoloni

Gli stoloni sono come ventose. Quando saranno di dimensioni facili da maneggiare, le taglieremo e le pianteremo in vasi individuali. In circa 10 giorni si radicheranno.

Talee di foglie

Dobbiamo solo prendi delle foglie sane e mettile nei vasi pot con substrato di crescita universale. Se vogliamo, possiamo coprire un po' l'estremità dove usciranno le radici (che è la stessa che le teneva attaccate alla pianta madre).

Dopo circa 7 o 10 giorni emetteranno le proprie radichette.

Tempo di semina o trapianto

La Echeveria elegans è piantato in giardino in primavera, e se è in vaso, viene trapiantato ogni due anni.

Parassiti e malattie

È abbastanza resistente, ma devi guardare il molluschi (lumache e lumache) perché si divertono a nutrirsene.

Rusticità

Per esperienza posso dirvi che resiste a gelate deboli e specifiche fino a -2ºC, anche se necessita di protezione contro la grandine.

Echeveria elegans può essere piantata in gruppi

Immagine - Krzysztof Golik

A cosa hai pensato Echeveria elegans? Ce l'hai in casa?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.