Echinocereo

Gli Echinocereus sono piccoli cactus

Immagine - Flickr / Resenter1 // Echinocereus pentalophus sp. procumbens

Non hai molto spazio per coltivare cactus ma ti piacerebbe averne un po'? Ebbene di tutti i generi che esistono, ti consigliamo di scommettere sull'Echinocereus. Questi vivono molto bene in vaso, ma producono anche bellissimi fiori: di buone dimensioni e dai colori molto accesi.

Ma se ti diciamo anche che non sono difficili da mantenere, potresti non crederci. Pertanto, spiegheremo le caratteristiche di questo tipo di cactus e ti parleremo delle loro esigenze di base in modo che tu sia colui che mette alla prova i consigli che offriamo.

Origine e caratteristiche dell'Echinocereus

Questa volta abbiamo alcuni protagonisti che crescono principalmente in Messico, anche se ci sono alcune specie che si trovano nel sud-est degli Stati Uniti. Il genere, Echinocereus, è composto da circa 50 specie, e praticamente tutti producono fiori grandi e frutti commestibili.

I suoi steli sono generalmente colonnari, anche se a volte sono piuttosto striscianti. Questi sono di forma più o meno cilindrica, e di solito sono ricoperti da spine acuminate che puntano verso l'esterno; Salvo eccezioni in cui crescono attaccati allo stelo.

L'altezza varia, ma sono piccoli cactus, che raramente superano i 40 centimetri di altezza, quindi sono interessanti da coltivare in vaso.

Specie principali

Dei cinquanta che sono stati descritti, ce ne sono pochissimi che possiamo trovare in vendita:

Echinocereus coccineus

Gli Echinocereus sono cactus che formano gruppi

Immagine - Wikimedia / Andrey Zharkikh

È un cactus endemico del Messico e degli Stati Uniti (Texas e Arizona). I suoi steli raggiungono i 40 centimetri di altezza, fino a 5 centimetri di spessore. Tende a formare cespi fino a 1 metro di diametro, e produce fiori d'arancio di 3-8 centimetri di diametro.

Echinocereus knippelianus

Ci sono circa 50 specie di Echinocereus

Immagine - Wikimedia / msscacti

È un cactus noto come peyote verde ed è endemico del Messico. Cresce solitamente sviluppando un fusto solitario fino a 8 centimetri di diametro per 10-15 centimetri di altezza.. Poiché ha solo 5-7 costole, può essere maneggiato in sicurezza. I fiori sono larghi tra 4 e 6 centimetri e sono rosa, viola o bianchi.

Echinocereus pectinatus

Gli Echinocereus producono fiori grandi

Immagine - Wikimedia / Peter A. Mansfeld

È uno dei più comuni. Cresce spontaneamente in Messico e negli Stati Uniti (in particolare in Texas e Arizona). Raggiunge un'altezza approssimativa da 8 a 35 centimetri, di circa 3-13 centimetri di diametro. I fiori sono di colore rosa scuro e misurano tra 5 e 15 centimetri di diametro.

Echinocereus reichenbachii

Gli echinocereus sono piccoli

Immagine - Wikimedia / Michael Wolf

È un cactus endemico del Messico, con steli fino a 40 centimetri di altezza per 10 centimetri di diametro. I fiori sono di buone dimensioni, con un diametro di 12 centimetri, e di colore magenta o rosa.

Echinocereus rigidissimus

Gli Echinocereus sono cactus a crescita lenta

Immagine - Wikimedia / Matjaž Wigele

Questa specie è una delle più commercializzate. è anche endemico in Messico e negli Stati Uniti. Raggiunge un'altezza di circa 30 centimetri di altezza per circa 4 centimetri di spessore. Ha spine che lo ricoprono completamente, ma crescono di traverso, attaccate al fusto. Produce fiori rosa o magenta con una dimensione compresa tra 6 e 9 centimetri di diametro.

Echinocereus subinermis

Gli Echinocereus subinermis sono cactus con fiori gialli

Immagine - Wikimedia / Dornenwolf

È conosciuto con il nome di alicoche glabro ed è endemico del Messico. Può produrre un solo fusto o più, formando gruppi. Ciascuno di essi misura 30-33 centimetri di altezza, per circa 4-15 centimetri di larghezza. I suoi fiori sono larghi fino a 13 centimetri e gialli.

Echinocereus triglochidiatus

I fiori dell'Echinocereus sono di vari colori

Immagine - Wikimedia / Stan Shebs

Questo è un cactus originario degli Stati Uniti sudoccidentali che raggiunge il confine con il Messico. Cresce in gruppi composti da numerosi fusti di altezza compresa tra 4 e 45 centimetri e di diametro compreso tra 5 e 15 centimetri.. Produce fiori rossi, da 3 a 7 centimetri di diametro.

Echinocereus viridiflorus

Echinocereus è un genere di piccoli cactus

Immagine - Wikimedia / Petar43

È un tipo di Echinocereus endemico principalmente del Messico, ma cresce anche negli Stati Uniti (Oklahoma, Texas, Wyomig e Dakota). Sviluppa steli fino a 13 centimetri di altezza per 5 centimetri di spessore. I suoi fiori sono gialli, con un diametro fino a 7 centimetri.

Quali sono le cure di cui hanno bisogno?

Abbiamo visto le specie più popolari; ora è il momento di sapere come si prendono cura di se stessi. Sebbene siano un po' diversi l'uno dall'altro, hanno tutti bisogno delle stesse attenzioni, che sono:

Posizione

Sono piante amanti del sole. Per questa ragione, dovrebbe essere posizionato in zone soleggiate, all'aperto. All'interno della casa sono uno dei cactus che hanno il peggior tempo, proprio in conseguenza della mancanza di luce.

Certo, fai molta attenzione a esporli al re delle stelle senza prima abituarli, poiché il giorno dopo si sveglierebbero con le ustioni.

Campione di Rebutia heliosa
Articolo correlato:
Dove metti i cactus?

Terreno o substrato

Se hai intenzione di tenerlo in un vaso, puoi usare un terriccio di cactus di qualità (come questo), oppure prepara tu stesso la seguente miscela: torba con perlite in parti uguali. Ricorda anche che il contenitore dove lo pianti deve avere dei buchi alla base, altrimenti finirà per marcire a causa del contatto diretto con l'acqua.

Inoltre, se va tenuto in giardino è importante che il terreno sia sciolto, leggero, e che l'acqua drena bene. In terreni compatti e/o pesanti, non solo non potrà crescere in condizioni ma, infatti, potrebbe non vivere a lungo.

irrigazione

L'Echinocereus nivosus è bianco

Immagine - Wikimedia / H. Zell // Echinocereus nivosus

L'irrigazione deve essere molto, molto bassa. Devi annaffiare solo quando il terreno, o il substrato se coltivato in vaso, è asciutto. Tieni sempre presente che resiste molto meglio alla siccità e che un eccesso di acqua può essere fatale.

Ma quando innaffi, versa acqua fino a quando tutto il terreno non è inumidito, altrimenti le radici che sono più in basso non si reidrateranno.

Abbonato

Si consiglia vivamente di concimare l'Echinocereus con un fertilizzante per cactus (in vendita qui) ogni anno, dalla primavera all'estate. Seguire le indicazioni sulla confezione in modo che non si verifichino imprevisti.

Moltiplicazione

Si moltiplicano sia per seme in primavera-estate che per talea in primavera. Vediamo come:

  • semi: devi seminarli in terreno per piantine (in vendita qui) precedentemente innaffiate, cercando di non accatastarle. Quindi coprili con pochissimo terreno e posiziona il semenzaio all'esterno in pieno sole. Se sono fresche e il substrato viene mantenuto umido, germineranno in una o due settimane.
  • Talee di stelo: È molto semplice. Devi solo tagliare con un coltello liscio (senza sega) precedentemente disinfettato uno stelo alto circa 10 centimetri, aspettare una settimana che la ferita guarisca, e infine piantarlo in un vaso con una pomice per esempio. Mettilo in mezz'ombra e vedi di annaffiarlo di tanto in tanto. Quindi, in circa 15 giorni attecchirà.

Parassiti e malattie

Gli Echinocereus sono piuttosto resistenti. Comunque, dovresti sapere che cocciniglie, afidi e lumache possono attaccarli. I primi due si tolgono facilmente con un po' di acqua e sapone, o farina fossile; per quest'ultimo sarà meglio utilizzare molluschicidi, o repellenti che sono altamente consigliati se ci sono animali domestici e/o bambini.

Spicchi d'aglio
Articolo correlato:
Rimedi casalinghi contro le lumache

Per quanto riguarda le malattie, se l'umidità ambientale è elevata o se vengono annaffiate eccessivamente, funghi come roya oppure la phytophthora può causare loro molti danni. Dunque, se presentano macchie grigie, bianche o arancioni, e/o se iniziano ad avere steli molli, devono essere trattati con fungicidi sistemici (in vendita qui). Inoltre, l'irrigazione deve essere sospesa per circa una settimana e il terreno rinnovato.

Rusticità

Dipenderà molto dalla specie, ma Possono essere coltivate all'aperto tutto l'anno se non ci sono gelate, o se sono deboli e puntuali fino a -3ºC.

Ti piace Echinocereus?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.