Euphorbia enoplasia

Euphorbia enopla è un crass molto popolare

La Euphorbia enoplasia è una delle succulente spinose più conosciute. È un magnifico arbusto basso con rami multipli che crescono ravvicinati e sono molto ben protetti dalle spine. che sono bianco-grigiastre tranne quelle della parte superiore che sono rosse. Produce fiori, come tutte le piante di angiosperme, ma sono così piccoli che a volte passano inosservati. Per questo motivo viene coltivato maggiormente per quanto sia raro e facile da mantenere.

Sembra un vero cactus, ma il fatto che non abbia areole lo rende diverso da loro. Ora, i loro bisogni sono simili; infatti quando vai a comprare un esemplare devi andare al tavolo dove li hanno, oppure prenderlo in un vivaio specializzato. Così non esitate a sapere tutto sul Euphorbia enoplasia.

Com'è

La Euphorbia enoplasia è una pianta arbustiva endemica del Sud Africa che cresce a forma di candelabro. I rami sono sottili, spessi 1-2 centimetri e ben armati di spine lunghe 1-1.5 centimetri. Può avere foglie, ma sono molto piccole e non sempre presenti: è il fusto, essendo verde, ad essere responsabile della fotosintesi; in questo modo resiste meglio alla siccità.

Raggiunge un'altezza di circa 90 centimetri. Come dicevamo è una pianta che produce fiori, e lo fa in primavera. Questi sono raggruppati in infiorescenze e possono essere femminili o maschili. I primi sono più grandi dei secondi e sono di colore rosso.

C'è una varietà molto curiosa, il Euphorbia enopla f. cristata, cos'è questo:

L'euforbia enopla f cristata è rara

Immagine - Flickr / Cerlin Ng

Come puoi vedere, ha una forma arrotondata, ma ha ancora le sue spine. Raggiunge un'altezza inferiore, circa 20-30 centimetri, ed è talvolta venduta innestata.

Come prendersene cura?

Prendersi cura di Euphorbia enoplasia sono semplici. È una pianta molto resistente, che puoi coltivare in vaso per molto, molto tempo. Di solito, infatti, si conserva sempre in un contenitore, per tutta la sua vita.

Pertanto, anche se non possiedi un giardino, se desideri una pianta spinosa adatta ai principianti, non esitare a procurarti un esemplare di questa specie. Sicuramente, con i consigli che vi daremo di seguito, lo avrete bellissimo:

Posizione

È una pianta quella devi collocare in un luogo dove c'è luce abbondante. Se sta per essere all'aperto, la cosa più consigliabile è tenerla in un'esposizione soleggiata in modo che possa crescere bene.

Nel caso in cui sarà all'interno della casa, lo metteremo in una stanza ben illuminata. Idealmente ci sarebbero delle finestre attraverso le quali la luce del sole entrerebbe, ma varrebbe anche la pena far vetrare il tetto, o anche metterlo vicino alla finestra ogni volta che ruotiamo un po' il vaso ogni giorno.

Terra

  • Vaso di fiori: non è un cactus, ma avendo esigenze simili può essere piantato in vaso con substrato per questi tipi di piante (in vendita qui). Un'alternativa sarebbe il substrato universale mescolato con perlite in parti uguali.
  • Giardino: È importante che il terreno del giardino drena l'acqua rapidamente e che sia leggero. Le radici di questa pianta non tollerano l'acqua in eccesso.

irrigazione

L'Euphorbia enopla è una piccola succulenta

Immagine - Wikimedia / Frank Vincentz

L'irrigazione sarà occasionale. Fallo solo quando il terreno è asciutto, perché resiste molto bene alla siccità ma non al ristagno. Per questo motivo quando si innaffia bisogna versare acqua fino a quando non si vede che il substrato è stato ben inumidito, ma non verrà più annaffiato per alcuni giorni.

Bisogna dare alle radici il tempo di idratarsi, ma anche di asciugarsi un po'. Così, il Euphorbia enoplasia crescerà molto bene.

Abbonato

Si consiglia di pagarlo da inizio primavera a fine estate. Per questo possono essere utilizzati fertilizzanti liquidi per cactus e piante grasse (in vendita qui), ma è importante che vengano seguite le istruzioni sulla confezione. Ed è che se aggiungi più quantità di quella indicata, le radici brucerebbero e la pianta non potrebbe mai riprendersi.

trapianto

La Euphorbia enoplasia potrebbe essere necessario un vaso più grande ogni 2-3 anni. Lo saprai se vedrai che le radici escono attraverso i fori di drenaggio delle stesse. Quando si cambia, è importante non manipolare troppo le radici e metterlo in un contenitore di circa 4-5 centimetri più largo e più alto di quello che è stato utilizzato.

Inoltre, bisogna aspettare che arrivi la primavera e che le temperature finiscano di riprendersi. Solo quando il minimo è di almeno 18ºC puoi trapiantarlo. Nel caso in cui vorrai tenerlo a terra, dovrai anche aspettare che le temperature si riprendano.

Moltiplicazione

Si moltiplica per talea in primavera.

Rusticità

Resiste a gelate molto miti e di breve durata fino a -2ºC purché coltivato in luogo riparato. Inoltre, la cosa migliore per lei è tenerla al chiuso o in serra durante l'inverno se scende sotto gli 0 gradi.

L'Euphorbia enopla è una succulenta spinosa

Immagine - Flickr / Geir K. Edland

Conoscevi il file Euphorbia enoplasia? È senza dubbio una pianta molto curiosa che merita un posto nella nostra collezione, non credi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.