Euphorbia suzannae

L'Euphorbia suzannae è una piccola succulenta

Immagine - Wikimedia / Jacopo Werther

Il genere euphorbia è costituito da diversi tipi di piante: erbacee, arboree e arbustive. Una delle specie più popolari è il Euphorbia suzannae, che è una succulenta può essere coltivata in giardini caldi, tropicali o subtropicali.

Se vai in un vivaio lo troverai sicuramente sullo scaffale dove hanno cactus e piante grasse, quindi sarà sicuramente molto facile per te individuarlo. Cosa c'è di più, ha caratteristiche che lo rendono facile da identificare, come vedremo di seguito.

Origine e caratteristiche di Euphorbia suzannae

Euphorbia suzannae è una crass sensibile al freddo

Immagine - Wikimedia / Winfried Bruenken (Amrum)

La Euphorbia suzannae è una pianta erbacea con fusti verdi e succulenti originaria del Sud Africa. Manca di spine; è comunque protetto da aculei carnosi, ma non preoccupatevi non fanno male. L'altezza totale della pianta è di circa 10-20 centimetri, anche se devi sapere che forma gruppi di circa 20-25 centimetri di larghezza.

I suoi fiori sbocciano in primavera e sono gialli. Nascono dalla sommità degli steli. Ma per questo è necessario che il clima sia caldo, altrimenti sarà difficile per te farlo.

Come ti prendi cura di te stesso?

È una pianta quella sta benissimo in una fioriera con altre piccole piante grasse, così come in una pentola larga e bassa su un tavolo. Il suo tasso di crescita non è molto veloce, quindi non deve essere trapiantato frequentemente, poiché stiamo parlando anche di un'euforbia che non cresce molto.

Inoltre, devi sapere che adatto a chi da poco tempo si occupa di piante grasse e vogliono specie facili da coltivare. Resiste alla siccità, tanto che potrete andare in vacanza per qualche giorno poiché, al vostro ritorno, lo ritroverete così come l'avete visto l'ultima volta.

Ma a volte possono sorgere problemi, quindi quale modo migliore di avere una guida alle cure a portata di mano per sapere tutto ciò che deve essere fatto per mantenerti in salute:

Posizione

Appena arriviamo a casa con la tua succulenta devi metterlo o in una stanza dove c'è molta luce, o all'esterno in penombra. La scelta è tua, ma ti consigliamo di coltivarla al chiuso se ci sono gelate nella tua zona; anche se è interessante averlo anche all'aperto in primavera e in estate, e al chiuso durante i mesi freddi.

Terreno o substrato

Euphorbia suzannae è verde o variegata

Immagine - Wikimedia / Frank Vincentz // Euphorbia suzannae f variegata

La Euphorbia suzannae è una pianta che non ama le pozzanghere. Per questa ragione, Dovrebbe essere piantato in terreni leggeri e sabbiosi che filtrano rapidamente l'acqua. In terreni molto compatti, i graniti che li formano sono molto ravvicinati, quindi l'aria non circola bene. E questo è un problema per le radici, poiché possono morire asfittiche.

Se scegli di averlo in un vaso, è anche importante che tu tenga conto di ciò che abbiamo appena menzionato. Ci sono substrati che fanno bene alla pianta, ma ce ne sono molti altri che non lo sono. Scegline uno leggero e con perlite, come è, faciliterà il radicamento dell'euforbia; non così se ha una percentuale molto alta di torba nera.

irrigazione

scarso. Devi annaffiare pochissimo in modo che la pianta non si ammorbidisca. Più o meno, si farà due volte a settimana durante l'estate, e il resto dell'anno solo quando vedi che la terra è molto secca. Certo, bisogna prestare particolare attenzione in inverno, soprattutto se piove spesso e/o se l'umidità è molto alta. In effetti, potrebbe essere utile per lei annaffiarlo solo una volta ogni 15 giorni, o anche ogni 20.

Ma attenzione: che si debba innaffiare poco non significa che si debba versare poca acqua. Niente è più lontano dalla realtà. Quando si tratta di annaffiare devi sempre versarlo finché la terra non è molto bagnata; cioè fino a quando non esce viene filtrato e assorbito, per finire per uscire dai fori della pentola.

Abbonato

In primavera ed estate si può pagare con qualsiasi compost o concime per piante grasse. I liquidi sono particolarmente consigliati se la pianta è in vaso (come è), poiché in questo modo i suoi effetti si noteranno prima essendo assorbiti più rapidamente.

Al contrario, se sta per essere a terra, puoi usare fertilizzanti granulati o in polvere. Segui le istruzioni del produttore, quindi non ci saranno problemi di sicuro.

Moltiplicazione

Si moltiplica per seme, e talvolta anche per talea, sebbene sia difficile da radicare. In ogni caso si fa in primavera-estate.

trapianto

La Euphorbia suzannae È un grossolano che avrà bisogno di pochi cambi di pentola per tutta la sua vita: solo al momento dell'acquisto, e ancora due o tre volte di più. Il vaso deve avere dei buchi alla base, poiché in questo modo quando si innaffia l'acqua potrà uscire. In questo modo si impedisce che marcisca.

Rusticità

È sensibile al freddo. Non deve essere tenuto all'esterno se scende sotto i 15ºC.

Euphorbia suzannae è una pianta carnosa

Immagine - Flickr / Zruda

Conoscevi il file Euphorbia suzannae?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.