Libellula (Hylocereus undatus)

Hylocereus undatus è un cactus sospeso

La pitahaya è uno dei cactus epifiti più coltivati; non invano produce ogni estate un frutto squisito. Sebbene non sia molto adatto averlo in vaso poiché le sue dimensioni possono essere molto grandi, è interessante piantarlo in giardino, anche se lo spazio a disposizione è poco.

Sì, per ottenere un buon raccolto è necessario conoscere i fabbisogni di acqua e sostanze nutritive del Hylocereus undato.

Origine e caratteristiche del pitahaya

Hylocereus undatus è un cactus rampicante

Immagine - Wikimedia / Brocken Inaglory.

La pitahaya è un cactus epifita che può crescere su qualcosa che funge da supporto, come ad esempio il tronco di un albero, oppure strisciando per terra. È originario dell'America centrale e oggi viene coltivato praticamente in tutte le regioni a clima caldo del mondo. Raggiunge fino a 10 metri di altezza ogni volta che può arrampicarsi, anche se in un giardino o frutteto la cosa normale è che non è consentito superare i 3-4 metri per poter raccogliere tutti i suoi frutti senza problemi.

I suoi steli sono succulenti, verdi e possono misurare fino a 5 metri di lunghezza. Hanno areole da cui spuntano da 1 a 3 spine molto corte di colore marrone o nerastro, solitamente di circa 4 millimetri. I fiori sono bianchi con tepali verdi, lunghi 30 centimetri e profumati.. Si aprono di notte e si chiudono la mattina successiva. Se riescono a impollinare, per cui hanno bisogno di ricevere polline da un'altra pianta, il frutto inizierà a maturare.

Una volta fatto, sarà una bacca da 6 a 12 centimetri di diametro con una buccia da rossa a gialla, e la polpa sarà trasparente. I semi che avrà al suo interno saranno neri, piccoli ma molto numerosi.

Prendersi cura di Hylocereus undato

El Hylocereus undato È una pianta che può essere mantenuta in vita a lungo se curata nel modo seguente:

Posizione

È una pianta quella deve essere posizionato in una zona soleggiata. Ha bisogno di molta luce per crescere e prosperare, quindi non dobbiamo aver paura di esporlo al re delle stelle fin dalla giovane età.

Certo, e come diciamo sempre, se abbiamo comprato la nostra pitahaya in un asilo nido dove l'hanno fatta riparare, quando arriviamo a casa dobbiamo metterla in mezz'ombra, non al sole, altrimenti la mattina dopo vedremmo che ha ustioni.

Terra

  • Vaso di fiori: si consiglia vivamente di riempirlo con un substrato che drena bene l'acqua. Un mix interessante è il seguente: 50% torba nera + 50% perlite (in vendita qui).
  • Giardino: la terra deve avere un corretto drenaggio affinché le radici della pitahaya non marciscano. Per questo crescerà bene in terreni sabbiosi, che assorbono e filtrano rapidamente l'acqua.

irrigazione

Il pitahaya è un cactus a crescita rapida

Immagine - Wikimedia / Prenn

Durante l'estate, poiché le temperature sono elevate e può piovere poco o niente, è importante annaffiarlo una o due volte a settimana. In inverno, invece, poiché il clima sarà diverso, più freddo e forse più umido, la pianta andrà a riposare e il suo fabbisogno idrico diminuirà, per cui annaffieremo solo una volta al mese circa.

Quando possibile, si dovrebbe utilizzare l'acqua piovana, poiché è la migliore che le piante possano ricevere, indipendentemente da quale sia. Ora, dovresti sapere che qualsiasi acqua dolce con poca calce funzionerà anche per te.

Abbonato

El Hylocereus undato Va pagato per ottenere una resa maggiore della pianta, ma anche perché sia ​​sana in primavera e fino a fine estate. Come sappiamo, i suoi frutti sono adatti al consumo, quindi consigliamo di utilizzare fertilizzanti autorizzati per l'agricoltura biologica, come il guano (in vendita qui) o getti di vite senza fine. Se produciamo compost per fertilizzare i nostri raccolti, possiamo anche versare la pitahaya attorno al tronco e mescolarla al terreno.

Moltiplicazione

È un cactus che si moltiplica per seme e per talea, dalla primavera all'inizio dell'estate.

  • semi: vanno seminati in vaso con terriccio di cactus, tenendoli separati l'uno dall'altro e ricoprendoli solo con poco substrato.
  • Talee: Si realizzano tagliando gli steli e piantandoli in vasi individuali con ad esempio vermiculite. Quindi innaffiarli e metterli in mezz'ombra.

trapianto

Se viene coltivato in vasoDovremo piantarlo in un altro più grande più o meno ogni 2 o 3 anni, il periodo più adatto è la primavera. Questo contenitore deve essere di circa 7-10 centimetri più largo e più alto del precedente, poiché è un cactus che, oltre ad essere grande, cresce abbastanza velocemente. Inoltre, deve avere dei buchi alla base, altrimenti le radici marciranno mentre l'acqua si accumula all'interno del vaso.

Nel caso volessimo piantarlo in giardinoSi farà anche in primavera. Se abbiamo più di un esemplare, dobbiamo tenerli a più o meno un metro di distanza, in modo che abbiano abbastanza spazio per crescere.

Rusticità

La pitahaya è una pianta che resiste a deboli gelate, fino a -1, forse -2º se è protetto e puntuale.

Quali sono i benefici della pitahaya?

Il frutto del Hylocereus undato è commestibile e ha numerosi benefici per la salute. In effetti, è antiossidante, digestivo, migliora il sistema cardiovascolare grazie al suo alto contenuto di acidi grassi essenziali come gli omega-3, è diuretico e aiuta a combattere l'anemia.

Come si mangia pitahaya?

La pitahaya è un frutto commestibile

Puoi consumarlo crudo, ad esempio nei gelati o nelle insalate. Con esso vengono preparati anche altri dolci, come torte o yogurt. Devi semplicemente tagliarlo a metà e con un cucchiaio estrarre la polpa.

Cosa ne pensi del file Hylocereus undato?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.