Fico d'India (Opuntia)

Veduta dell'Opuntia macrorhiza

Opunzia macrorhiza // Immagine - Wikimedia / Montréalais

Il genere di Opuntia è facile da identificare, dalle sue foglie modificate che sembrano racchette, e dalle sue spine, che possono essere non solo belle ma anche alquanto pericolose e/o, almeno, fastidiose.

Ed è che basta un semplice tocco per farti finire con qualche pugno nella pelle, ma ciò non significa che siano piante da giardino o da vaso molto interessanti ???? .

Origine e caratteristiche

Veduta dell'Opuntia phaecantha var. discata

Opuntia phaecantha var. dicata

Conosciuto come nopal, fico d'india o opuntia, il genere botanico è composto da più di 300 specie autoctone dal sud degli Stati Uniti alla Patagonia. Le sue dimensioni variano tra 30-35 cm e 5 metri di altezza. Crescono come arbusti ramificati con foglie o segmenti chiamati cladodi, che sono piatti e solitamente di forma ovale.. Le areole sono piccole e da esse spuntano spine molto fini e anche, in alcune specie, spine lunghe e dure lunghe fino a 10 cm.

I fiori sono grandi, con colori accesi che vanno dal giallo al viola, passando per l'arancione e il rosso. Una volta impollinate, producono il frutto, globoso od ovoidale, lungo dai 3 ai 5 cm, di colore rossastro o arancio a maturazione ultimata. Al suo interno contiene numerosi piccoli semi neri.

Specie principali

Parlare di tutti quelli che ci sono ci vorrebbe molto tempo, tanto che potremmo fare un blog solo di loro 🙂, quindi, ti presentiamo quelli più popolari, quelli che ti saranno più facili da trovare negli asili nido:

Opuntia ficus-indica

Opuntia ficus indica esemplare adulto

Immagine - Wikimedia / JMK

Conosciuto come palera, tonno, fico d'india, nopal o fico, è un arbusto originario del Messico che raggiunge un'altezza fino a 5 metri. I suoi segmenti hanno spine lunghe e robuste e in primavera produce fiori gialli o rossi. Il frutto è commestibile, misura da 5 a 11 cm e pesa tra 43 e 220 grammi.

È considerata una specie invasiva, ma ne è consentito il possesso e la coltivazione in quanto il suo consumo è adatto all'uomo purché non venga introdotto in natura.

I nomi sono ancora scientificamente accettati Opunzia volgare, Opunzia massima e Cactus Opunzia come sinonimi.

Opunzia humifusa

Esemplare di Opuntia humifusa in fiore

Immagine - Wikimedia / msscacti

È una pianta arbustiva strisciante originaria del Nord America che raggiunge un'altezza di circa 20 centimetri, con segmenti molto piatti e spine lunghe da 2 a 3 cm. I suoi fiori sono gialli e il frutto è rossastro, commestibile.

opuntia microdasys

Vista della microdasys Opuntia

Immagine - Wikimedia / Stan Shebs

È originario del Messico centrale e settentrionale, e cresce come un cespuglio di 1-1,5 metri. I segmenti sono grandi, lunghi fino a 15 cm, ovali o ovale-allungati con areole ravvicinate. Produce fiori gialli.

Assomiglia molto al Opunzia Rufica, ma quest'ultima è una specie più settentrionale e presenta glochidi bruno-rossastri (cioè le brevi spine che emergono dalle areole).

Hai maggiori informazioni su opuntia microdasys nel link.

Opunzia monacantha

Opuntia monacantha cresce velocemente

Immagine - Wikimedia / Tau?

Conosciuto come urumbeba, cardo di palma o monducuru, è una specie arbustiva alta da 2 a 6 metri endemico in Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay. Le foglie sono ovali e dalle loro areole spuntano spine solitarie o in coppia lunghe da 1 a 6 cm, di colore bianco o brunastro. I fiori sono gialli o rossastri e il frutto è ovoidale, rosso e lungo 5-8 cm.

Opuntia rigorosa

Veduta dell'Opuntia stricta

Immagine - Wikimedia / Peripitus

Conosciuto come il fico d'India costiero, è una specie originaria del Messico, degli Stati Uniti e di Cuba, che cresce come un arbusto spinoso e strisciante alto fino a 50 cm. Produce fiori d'arancio e frutti rossastri.

È una specie invasiva; è infatti inserita nel Catalogo di Le 100 specie aliene invasive più dannose al mondo, dell'Unione internazionale per la conservazione della natura.

Qual è la cura di Opuntia?

Se vuoi averne una copia, ti consigliamo di occupartene come segue:

Posizione

Sono piante che devono essere fuori, in pieno sole. Ma attenzione, se l'hanno protetto, abituatevi a poco a poco per evitare che si bruci.

Terra

  • Vaso di fiori: puoi usare un substrato di coltura universale miscelato con 50% di perlite
  • Giardino: cresce in terreni calcarei, con buon drenaggio. Si adatta bene a quelli che sono poveri di nutrienti.

irrigazione

Veduta di Opuntia insularis

Opuntia insulari // Immagine - Wikimedia / Les Williams

L'irrigazione deve essere piuttosto scarsa. Il terreno o il substrato deve essere lasciato asciugare tra le annaffiature, completamente, poiché teme il ristagno. La frequenza varierà a seconda del tempo e della stagione, ma per darvi un'idea, si consiglia di annaffiare in media 1 o 2 volte a settimana in estate, e ogni 10-15 giorni nel resto dell'anno.

Se lo avete in piena terra, basterà annaffiarlo il primo anno, poiché dal secondo avrà sviluppato un apparato radicale abbastanza forte da resistere a diversi mesi di siccità (nella zona dove vivo, cadono circa 350mm a anno, in primavera e tarda estate, abbiamo 4-6 mesi di siccità e le Opuntie che stanno a terra crescono felici).

Abbonato

Non molto necessario, ma durante la primavera e l'estate puoi aggiungere fertilizzanti organici, come bucce di uova e banana. Se lo avete in vaso e/o NON avete intenzione di mangiarne i frutti, utilizzate concimi liquidi specifici per cactus, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.

Moltiplicazione

La moltiplicazione dell'opuntia si ricava o da semi o da talea di spicchi/foglie in primavera-estate. La procedura è la seguente:

semi

  1. Innanzitutto, un vaso viene riempito con terreno di coltura universale e annaffiato.
  2. I semi vengono quindi posti sulla superficie e ricoperti con un sottile strato di substrato.
  3. Quindi viene annaffiato di nuovo, questa volta con uno spruzzatore.
  4. Infine, è posto all'esterno, sotto il sole diretto.

Mantenendo il substrato umido, non impregnato d'acqua, germoglieranno in circa 2 settimane.

Talee

È il modo più semplice e veloce per ottenere nuovi esemplari, poiché devi solo tagliare una foglia, lasciare asciugare la ferita per una settimana in mezz'ombra e poi piantarla in un vaso con un terreno di coltura universale.

Pertanto, emetterà le proprie radici in breve tempo, 2-3 settimane.

Tempo di semina o trapianto

I fiori di Opuntia sono grandi

In primavera, quando il rischio di gelate è passato. Se lo hai in vaso, trapiantalo ogni 2 o 3 anni, a seconda del suo tasso di crescita.

Parassiti e malattie

È molto difficile; Tuttavia, cocciniglie e i caracoles possono farti molto male.

Rusticità

Dipenderà dalla specie, ma in genere resiste a gelate deboli e specifiche fino a -3 ° C.

Che usi hanno?

ornamentale

Le Opuntia sono cactus molto decorativi, tanto che spesso si trovano facilmente nelle collezioni. Ma anche, in base a quali aree vengono addirittura utilizzate come siepi difensive.

commestibili

I frutti dell'Opuntia sono commestibili

Sia i segmenti giovani che i frutti sono commestibili:

  • segmenti: in Messico si usano per preparare l'insalata di nopales, con coriandolo e sale.
  • Frutta: possono essere consumati crudi, oppure utilizzati per realizzare salse, dolci e gelati.

Il suo valore nutritivo per 100 grammi è il seguente:

  • Carboidrati: 9,6g
    • Fibra: 3,6g
  • Grassi: 0,5g
  • Proteine: 2,5g
  • Vitamina A: 25?G
  • Vitamina B2: 0,1 mg
  • Vitamina B3: 0,5 mg
  • Vitamina B6: 0,1 mg
  • Vitamina C: 0,1 mg
  • Vitamina E: 0 mg
  • Calcio: 56 mg
  • Ferro: 0,3 mg
  • Magnesio: 85 mg
  • Fosforo: 24 mg
  • Potassio: 220 mg
  • Sodio: 0,1mg

Medicinale

L'opuntia può essere usata per trattare la tosse, l'emicrania e il mal di testa.

Cosa ne pensate di questi cactus? Hai qualche?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.