Torcia peruviana (Echinopsis peruviana)

L'Echinopsis peruviana è colonnare

Immagine - Wikimedia / Randy

El Echinopsi peruviana È un cactus arbustivo con fusti piuttosto sottili e un bel colore verde bluastro. Ma quando fiorisce produce fiori grandi e bianchi, caratteristica che abbellisce il luogo in cui si trova, indipendentemente dal fatto che sia tenuto in giardino o in un vaso posto sul terrazzo.

Un altro aspetto positivo è la sua rapida crescita. Può crescere da 30 a 40 centimetri all'anno, quindi Se hai fretta di avere un giardino di cactus, ad esempio, dovrai aspettare solo pochi anni prima che raggiunga la sua altezza massima.

Origine e caratteristiche di Echinopsi peruviana

È un cactus noto come torcia peruviana con un portamento colonnare durante la sua giovinezza che tende a produrre rami dalla sua base. È originario delle Ande, dove cresce tra i 2000 ei 3000 metri sul livello del mare. I fusti sono di colore verde bluastro, cilindrici e possono misurare tra i 3 ei 6 metri di altezza.. Ciascuno di essi ha 6-8 coste ben differenziate, con areole biancastre e da 3 a 7 spine radiali grigiastre o brunastre.

I fiori sono notturni, il che significa che aprono al tramonto e chiudono la mattina successiva. Questi sono bianchi e sono lunghi fino a 24 centimetri per 4 centimetri di diametro. Sono bianchi e anche profumati. Una volta impollinate, producono frutti dalla forma oblunga e di colore verde scuro all'interno dei quali troveremo numerosi piccoli semi nerastri.

Quali sono le cure del file Echinopsi peruviana?

L'Echinopsis peruviana è un cactus che produce fiori bianchi

Immagine - Wikimedia / Burkhard Mücke

La torcia peruviana è un cactus che possiamo avere per molti anni con facilità. Non richiede cure complicate, quindi è interessante anche per coloro che non hanno molta esperienza nella cura delle piante grasse. Vuoi sapere cosa sono ciascuno di loro?

Posizione

È un cactus quello ha bisogno di sole diretto da giovane, quindi dovremo metterlo all'esterno in modo che possa crescere bene. Ma poiché a volte nei vivai li hanno al chiuso, è importante che se il nostro esemplare proviene da un posto del genere lo mettiamo in mezz'ombra per evitare che si bruci.

Entro un mese, cominciamo ad abituarlo poco a poco alla luce diretta del re delle stelle. Per questo lo collocheremo in una zona soleggiata per circa un'ora al mattino presto o al tramonto, quando il sole non è così intenso. Con il passare delle settimane allungheremo il tempo di esposizione di un'ora circa.

Se è estate, la cosa migliore è aspettare che passi; altrimenti corriamo il rischio che il nostro Echinopsi peruviana subire gravi ustioni.

Terra

  • Vaso di fiori: come substrato verrà utilizzato uno specifico per cactus (in vendita qui), o una miscela di torba con perlite in parti uguali.
  • Giardino- Il terreno del giardino deve essere sabbioso e leggero in modo che possa drenare correttamente l'acqua. Questo cactus non supporta l'umidità in eccesso alle radici.

irrigazione

L'Echinopsis peruviana è un cactus

Immagine - Wikimedia / msscacti // Echinopsis peruviana f cristata

Resiste alla siccità, ma non all'acqua in eccesso. Pertanto, lo annaffieremo di tanto in tanto. Lasceremo che il substrato o il terreno si asciughino bene, completamente, prima di annaffiare di nuovo. Pertanto, le radici possono continuare a svolgere le loro funzioni con totale normalità.

Se possibile, devi versarci sopra dell'acqua piovana. È il più adatto. Ma se non lo riceviamo, non succede nulla: varrebbe la pena anche l'acqua del rubinetto se fosse adatta al consumo umano.

Abbonato

Passiamo all'abbonato di Echinopsi peruviana. Si consiglia di pagare durante i mesi primaverili ed estivi. È quando cresce, e quindi quando ha bisogno di più "cibo". Per questo motivo, lo pagheremo seguendo le istruzioni del produttore, poiché è l'unico modo per garantire che il prodotto abbia l'efficacia prevista, senza causare danni.

Quale usare? Dipenderà dal fatto che sia piantato in un vaso o che sia nel terreno:

  • In vaso: verranno utilizzati fertilizzanti liquidi, in modo che le radici possano assorbirli meglio e più velocemente. Ad esempio, guano o qualsiasi fertilizzante liquido per cactus (in vendita qui) servirà.
  • In giardino: se è a terra si può concimare con concimi in polvere o granulati. Anche con i liquidi se vuoi che la pianta lo assorba in meno tempo. Possiamo usare il vermicompost (in vendita qui), compost, pacciame, gusci d'uovo.

Moltiplicazione

In primavera e in estate può essere moltiplicato per semi e talee. I semi devono essere seminati in semenzai che abbiano un foro alla base, con terreno di cactus. È importante tenerli separati l'uno dall'altro in modo che possano crescere meglio. Inoltre, devono essere ricoperti da un sottile strato di terra in modo che non siano esposti. Germineranno in circa 14 giorni se sono vitali.

Le talee sono prese da steli sani. Devono misurare circa 30 centimetri, e vanno piantati in vasi forati alla base, con una pomice (in vendita qui) o substrati simili, come akadama. Quindi, verrà annaffiato di tanto in tanto. In questo modo il rischio di marcire sarà minimo. Se tutto va bene, si radicheranno in circa 10 giorni.

Parassiti e malattie

Resiste abbastanza bene a parassiti e malattie, ma bisogna stare attenti con lumache e lumache. Questi animali si nutrono di cactus, quindi devono essere trattati con repellenti, come è.

Rusticità

El Echinopsi peruviana può sopportare gelate deboli e occasionali, fino a -2ºC, ma solo se la temperatura sale rapidamente sopra i 5ºC.

L'Echinopsis peruviana è un cactus a crescita rapida

Immagine - Wikimedia / msscacti

Cosa ne pensi di questo cactus?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.