Epiphyllum ossipetalo

L'Epiphyllum oxypetalum è un cactus epifita

Immagine - Wikimedia / Alastair Woods Photography

El Epiphyllum ossipetalo È un cactus epifita perfetto da mettere in balcone, o in giardino accanto al tronco di un albero. È privo di spine, il che lo rende una specie completamente sicura per bambini e animali domestici, e non è molto esigente.

Produce fiori molto grandi, come potete vedere nell'immagine, ma oltre alle sue dimensioni non potrete sicuramente dimenticare il suo aroma. Inoltre, sebbene rimangano aperti solo una notte, compaiono sempre in gruppi.

Origine e caratteristiche di Epiphyllum ossipetalo

L'Epiphyllum oxypetalum produce fiori bianchi

Immagine - Wikimedia / ??????

È un cactus epifita che cresce spontaneamente nell'America tropicale, in particolare dal Costa Rica a Pando (Bolivia). In Guatemala è una pianta minacciata, motivo per cui è stata inserita nella Lista Rossa. Può misurare tra 2 e 3 metri di altezzaSe sei fortunato ad avere qualcosa che ti sostiene; altrimenti crescerà strisciante. Le foglie sono in realtà segmenti piatti, a forma di paletta, che misurano 10 centimetri di larghezza per 3-5 millimetri di spessore. Il loro colore è verde, poiché svolgono la fotosintesi.

I fiori hanno un diametro di 25 centimetriSono bianche e, come dicevamo all'inizio, si aprono di notte. All'alba si chiudono, e se è avvenuta l'impollinazione, cioè se ha ottenuto il polline di un'altra pianta, comincerà a formarsi il frutto, che sarà rosso.

Quali sono le cure di cui hai bisogno?

El Epiphyllum ossipetalo è una pianta che, in realtà, non richiede molte cure. Ideale per i principianti, e anche per chi non ha molto tempo da dedicare alle proprie coltivazioni. Inoltre, è la specie che, al ritorno dalle vacanze -se sono brevi-, ti ritroverai uguale a quando te ne sei andato.

Come ti prendi cura di te? Se sei curioso, ti diremo tutto ciò che devi sapere affinché il tuo cactus sia sempre in buone condizioni:

Posizione

L'Epiphyllum oxypetalum è un cactus tropicale

Immagine - Wikimedia / ??????

È una pianta quella deve essere all'estero, in un luogo dove c'è luce. Può essere esposto alla luce diretta del sole, ma se tenuto in mezz'ombra crescerà altrettanto bene.

Non è consigliabile coltivare indoor, poiché in queste condizioni la luce è generalmente insufficiente. Comunque, Essendo tropicale e quindi sensibile al gelo, se nella tua zona devi proteggerlo, puoi portarlo in una stanza luminosa, ma tienilo lontano da correnti d'aria e finestre. Allo stesso modo, hai anche la possibilità di acquistare una lampada che ne stimoli la crescita.

Terra

  • Vaso di fiori: si consiglia vivamente di mescolare la torba nera con la perlite (in vendita qui) in parti uguali; pomice funzionerà anche per te (compralo da qui) o sabbia da costruzione (ghiaia, grana fine 1-3 mm di spessore) mescolata con il 40% di torba, o terra di cactus che puoi acquistare qui.
  • Giardino: il giardino è un luogo ideale per piantarlo, se il clima è caldo e non c'è gelo. Il terreno deve essere ricco di sostanze nutritive e deve anche avere un buon drenaggio.

irrigazione

Irrigazione sarà più frequente in estate che in inverno. Durante i mesi caldi, soprattutto se coincide con la scarsa piovosità, è necessario annaffiare più spesso, una o due volte alla settimana. Il resto dell'anno sarà ogni 10 o 15 giorni.

In caso di dubbi, è consigliabile controllare l'umidità del terreno. In questo modo eviterai di aggiungere più acqua del necessario e, quindi, ti assicurerai che continui a crescere normalmente. Per questo puoi introdurre ad esempio un bastoncino di legno: se esce pulito, o praticamente pulito, allora ha bisogno di acqua.

Abbonato

Dall'inizio della primavera, quando la temperatura supera i 15ºC, fino alla fine dell'estate si consiglia di pagare a Epiphyllum ossipetalo. Usa fertilizzanti liquidi per cactus, come questo che troverai qui, seguendo le indicazioni che troverai sulla confezione del prodotto.

Un'altra opzione è pagarla con Nitrophoska Blue. Uno, o due se la pianta è grande, basteranno piccoli cucchiai per far crescere il cactus, e anche per far germogliare i suoi preziosi fiori.

Moltiplicazione

Il fiore dell'Epiphyllum oxypetalum è grande e bianco

Immagine - Wikimedia / Cormekke

Questa specie si moltiplica per semi e talee durante la primavera o l'estate. Il passo dopo passo da seguire è il seguente:

semi

  1. El Epiphyllum ossipetalo ha bisogno di ricevere polline da un altro fiore da un altro esemplare in modo che possa avvenire l'impollinazione. Quindi, se abbiamo due piante che stanno fiorendo in questo momento, quello che faremo è passare il pennello prima attraverso il fiore dell'una e subito dopo quello dell'altro. Ripeteremo un paio di volte.
  2. Se tutto è andato bene, il giorno successivo comincerà a formarsi la frutta, che sarà pronta in poche settimane.
  3. Trascorso quel tempo, lo raccoglieremo e lo apriremo, esponendo i semi.
  4. Questi sono stati lavati con acqua e poi piantati in seminiere o in vasi con terreno di cactus precedentemente innaffiato.
  5. Li collocheremo separati l'uno dall'altro, e li ricopriremo con un sottile strato di terra.
  6. Infine metteremo il semenzaio all'esterno, in mezz'ombra.

Germoglieranno in circa 6-10 giorni.

Talee

  1. La prima cosa che faremo è ottenere il taglio, tagliando un gambo della nostra pianta con un coltello pulito e disinfettato.
  2. Successivamente, lo metteremo in un luogo asciutto, in mezz'ombra, e lo lasceremo lì per una settimana affinché la ferita si rimargini.
  3. Quindi va piantato in un vaso con terriccio per cactus o con una pomice, interrando solo un po' la parte che era attaccata alla pianta madre. Se lo desideri, prima di farlo, la base può essere impregnata di ormoni radicanti.
  4. Infine, verrà annaffiato e posto in una zona dove c'è luce.

In circa 10-15 giorni emetterà le sue radici.

Parassiti e malattie

Nella stagione calda potrebbe averne un po' cocciniglia, ma niente di importante. Si rimuove facilmente con un pennello, o se si preferisce con un insetticida anti-cocciniglia.

Rusticità

Resiste al freddo, ma se c'è il gelo nella tua zona dovrai proteggerlo ad esempio in casa o in una serra.

Cosa ne pensi di questo cactus? Ti piacerebbe averne uno? Acquista i semi cliccando su questo link.

Buona piantagione!


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

4 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Olga Irma Elias suddetto

    Ciao, la verità è molto utile, dal momento che la frutta è uscita per la mia signora di notte e non sapevo cosa avessi
    per iniziare a indagare -grazie

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Olga.

      Grazie per il tuo commento. Saluti

  2.   Chelo suddetto

    Ciao. Sono in Spagna, sulla costa del Mar Mediterraneo. Ho questa pianta che ho riprodotto da una foglia che mi hanno regalato. I primi due anni ha dato solo un fiore ma poi è cresciuto molto e l'anno successivo ha impiegato circa 10 fiori. Ma l'anno scorso ha costruito almeno 30 cappelle e non ne ha mai aperte. Quest'anno fa lo stesso percorso. Perché sta succedendo questo a me?

    1.    Monica sanchez suddetto

      Ciao Chelo.

      L'hai pagato? Potresti essere carente di sostanze nutritive. Se viene pagato in primavera e in estate puoi farlo fiorire correttamente 🙂
      Qualsiasi fertilizzante per cactus andrà bene.

      Saluti.